I 5 vantaggi dell’Executive Coaching

vantaggi dell’executive coaching

L’Executive Coaching è il coaching rivolto alle persone che rivestono ruoli di leadership.
Perché la loro storia rappresenta un modello vincente da seguire, perché le loro competenze sono tali che ispirano altri a seguire lo stesso tipi di apprendimento, perché occupano un ruolo che ha il compito di indicare la rotta da seguire.

Chi sono i leader?

I leader hanno il compito di guidare altri, si confrontano con competitors di pari livello, devono mantenere la posizione raggiunta o vogliono migliorarla ulteriormente o sbaragliare la concorrenza.

I leader sono persone che di solito sono alla conduzione di team, più o meno grandi, i cui risultati sono l’unità di misura della propria efficacia professionale. 

Di solito sono persone ai vertici delle catene di comando, sono una delle ultime scrivanie su cui si fermano i problemi da risolvere. Vengono interpellati per avere risposte precise e risolutive dai team, devono rispondere alle aspettative di ruolo (più sono riconosciuti leader nel loro settore più l’aspettativa è grande), devono rispondere alle aspettative di relazione, devono lavorare e promuovere una immagine professionale coerente con il ruolo che rivestono e restare umani, restare in contatto con loro stessi, con i desideri personali, con il proprio schema dei valori, con le proprie ambizioni e con il proprio progetto di vita. 

Sei adatto al coaching?

Per essere “coachable”, allenabile, devi essere anche umile.
Per essere “coachable”, allenabile, devi essere anche disponibile.
Per essere “coachable”, allenabile, devi volerti bene

Quali sono i vantaggi dell’executive coaching?

  • 1° vantaggio dell’executive coaching: l’ascolto. 

Hai a disposizione un professionista competente che ti ascolta, ascolta le tue riflessioni, le tue perplessità, conosce i tuoi valori, conosce i tuoi desideri e i tuoi obiettivi, ti aiuta a comprendere se lo stimolo al quale sei sottoposto è uno stimolo utile, se è una divergenza utile o arricchente o se è una distrazione, un ostacolo, una potenziale minaccia. Ti ascolta attentamente per comprendere a quale livello è presente il problema e per favorire un’analisi precisa ed efficace. 

  • 2° vantaggio dell’executive coaching: l’analisi.

Hai a disposizione un professionista che ti supporta nell’analisi di ciò che per te rappresenta un problema da risolvere, ti guida nel comprendere cosa rappresenta per te quel problema e perché l’hai classificato come tale. Ti aiuta a passare dal problema alla soluzione, ponendoti le domande giuste, facendoti muovere sulla linea del tempo e facendoti osservare le situazioni da diversi punti di vista, in modo da inquadrare ciò che è o che rappresenta un problema in modo completo, mappando esattamente punti di forza, opportunità, punti di debolezza e minacce della situazione. 

  • 3° vantaggio dell’executive coaching: la coerenza. 

Il Coach che affianca i ruoli executive estrae la mappa dei valori personali, conosce la vision e conosce la mission dell’azienda e conosce i valori guida dell’azienda, quelli alla  base della cultura aziendale. Lavora all’insegna della coerenza, stimola e favorisce l’analisi restando coerente ed aderente ai valori guida e  aiuta la persona a trovare la giusta motivazione e la soluzione giusta quando valori personali e valori aziendali divergono. 

  • 4° vantaggio dell’executive coaching: il dialogo strategico. 

Il dialogo è alla base della relazione umana. Dialogare è “l’arte del pensare insieme” (D’Amato 1996). Chi fa coaching deve possedere competenze di comunicazione. Ciò significa conoscere le componenti della competenza linguistica (fonologia – semantica – pragmatica), le regole per la costruzione di una relazione e la funzionalità del dialogo. Il coach dialoga in modo strategicamente funzionale al coachee. Pone domande e sceglie accuratamente le parole che fungono da stimolo per il coachee e che lo inducono a riflettere e considerare più opzioni di soluzione a quelli che sembrano essere o sono i problemi da risolvere. 

  • 5° vantaggio dell’executive coaching: l’equilibrio dinamico. 

Ogni persona è immersa in un ecosistema composto da diverse componenti, vitali (reti affettive e relazionali), astratte (ruoli sociali, professionali, conoscenze, competenze, status, attitudini, ambizioni, traguardi da raggiungere) e concrete (la casa, il luogo in cui si vive, gli oggetti che si posseggono…), un ecosistema in costante movimento ed evoluzione.  Mantenere il giusto equilibrio dinamico è fondamentale. Il coaching aiuta a trovare o mantenere l’equilibrio dinamico necessario per preservare il vostro ecosistema. Estratto lo schema dei valori, ciò che motiva e le modalità preferenziali di azione, definito l’obiettivo privato, professionale e di business, il coach supporta e aiuta il coachee a restare plasticamente concentrato, in dinamico equilibrio funzionale e favorisce l’allineamento per avere una vita ricca di soddisfazioni personali, professionali e di business.  

Vuoi toccare con mano i vantaggi dell’Executive Coaching?

Se occupi un ruolo executive e vuoi provare una delle 10 intake sessions gratuite di coaching di 45 minuti, prenota entro il 20 febbraio scrivendo a: roberta@robertapegoraro.it

Vuoi maggiori informazioni?

Clicca e contattami con Whatsapp

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Ti potrebbe interessare anche...