Lo studio dentistico che comunica on line: tante indicazioni dal Corso di Bologna

Lo studio dentistico che comunica on line: tante indicazioni dal Corso di Bologna

L’incontro di diverse competenze è sempre arricchente, sia per chi promuove l’incontro che per chi partecipa. Il corso organizzato il 15 novembre 2014 presso la sede delle Edizioni Martina a Bologna ha consentito di apprendere una panoramica completa delle dinamiche della comunicazione on line.

L’Avvocato Silvia Stefanelli ha illustrato quali sono i dati obbligatori dei siti on line, e quali sono gli aspetti legali che si devono tenere presente nell’uso dei social Network facendo riferimento anche agli ultimi provvedimenti emessi dal garante della Privacy in tema di comunicazione on line. Ascoltando le spiegazioni sul diritto d’autore, che protegge e tutela la comunicazione on line, ha infine affrontato una importante distinzione che contribuirà in futuro a contenere i messaggi informativi impropri.

La giornata è proseguita con gli interventi del dott. Massimo Fini e dell’Ing. Michele Reali, esperti di marketing on line. Spiegando le logiche che dominano il web e le regole del marketing, hanno guidato i partecipanti alla comprensione dello scenario in cui si comunica on line.

In particolare, hanno evidenziato le necessità e le opportunità offerte da una gestione strategica dei contenuti, sia quelli necessari per trovare un posizionamento utile sui motori di ricerca, sia quelli per ingaggiare il navigatore in target: come scegliere contenuti, gestire le fonti, come focalizzarli sulle call to action, come gestire un calendario di pubblicazione, la distribuzione sui diversi media – dal blog ai social network -… evidenziando come la comunicazione on line abbia bisogno di professionalità, competenza, organizzazione e pianificazione per poter diventare davvero efficace.

Ho terminato l’incontro cercando di portare il mio contributo al panorama comunicativo. Sottolineando lì importanza della riflessione che deve stare a monte del progetto di comunicazione on line, e di cosa si intende portare in evidenza con la propria comunicazione, ho spiegato come il medico che comunica attraverso internet, sia coinvolto in una comunicazione educativa, che ha le sue regole e i suoi tempi. Trasferire il progetto nella realtà pratica dell’attività professionale è di solito il punto critico. Molti progetti di comunicazione vedono numerose attività di inizio ( siti, diversi social attivi contemporaneamente ) e dopo 1 anno, fermare l’attività di comunicazione a causa delle numerose energie che richiede. Situazioni di questo tipo possono vanificare l’investimento fatto. Fermarsi sul web non è un’azione consigliata perché è un mondo che viaggia ad una velocità superiore a quella reale. Il tempo in internet è alterato, se è vero che ogni azione in internet non consente oblio, è altrettanto vero che in internet le azioni possono diventare obsolete molto rapidamente.
Mi è piaciuta molto questa giornata di incontro tra “esperti del settore”. Grazie ai medici che si sono iscritti e che hanno dimostrato sensibilità per il mondo extraclinico. Nel futuro le competenze extracliniche saranno una delle chiavi di lettura del superamento della crisi che ha investito il settore. Grazie ai correlatori, che hanno accettato il mio invito a convergere le loro competenze in un incontro a più voci, che desse ai partecipanti una panoramica così esaustiva. Difficilmente si riesce a godere della vista di un problema inquadrato da diverse competenze, e grazie alle Edizioni Martina che ci hanno ospitato egregiamente.

Nel 2015 il corso verrà replicato nelle sedi di Bologna e di Roma. Le persone interessate possono inviare una mail per conoscere le date con congruo anticipo.

Tag:, , ,

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *