Web ergo sum!

Web ergo sum!

Work “Cogito ergo sum“ diceva Cartesio nel 1600 . Il pensiero e  il dubbio, come prova certa dell’esistenza.
WEB ergo sum” si può dire nel 2014.

Esistere sul WEB è la prova dell’esistenza  anche nel mondo reale.
Il World Wide Web è il mondo virtuale ospitato da Internet, la rete mondiale di reti di computer ad accesso pubblico. E’ un mondo parallelo che conferma il mondo reale.
Se esisti solo in un mondo o solo nell’altro, la potenzialità della comunicazione è dimezzata. Il massimo dell’effetto amplificatore della comunicazione è dato dalla presenza contemporanea e coerente nei due mondi. Questo sia per gli aspetti privati che per gli aspetti professionali . Ormai qualunque curiosità o interrogativo è posto al WEB. Il WEB è interrogato per tutto, il WEB risponde ad ogni esigenza e se non sei sul WEB , che tu sia domanda o che tu sia risposta, il rischio è di non incrociarsi.

Il WEB ha le sue regole di comunicazione, ma gli assiomi della comunicazione di Paul Watzlawick valgono anche sul web:
1. Non si può non comunicare. Non avere un sito o avere un sito non aggiornato è comunque comunicazione. Se è quello il messaggio che si vuole arrivi, ok al sito non aggiornato o alla sua non esistenza sul web.
2. Ogni comunicazione ha 2 livelli: contenuto e relazione. Il contenuto è ciò che dici, l’autorevolezza dei contenuti che pubblichi; la relazione è la rete dei contatti, delle persone fidelizzate che seguono le tue comunicazioni .
3. La natura di una relazione è data della sequenza della punteggiatura tra i comunicanti (causa – reazione) . L’efficacia della comunicazione sul web è data dal numero e dalla coerenza agli obiettivi che ti poni, delle azioni di comunicazione sul web.
4. Esistono 2 forme di comunicazione: analogica e digitale. La comunicazione analogica è rappresentata dalla grafica, dalla pregnanza delle immagini, dall’impatto dei caratteri e dall’efficacia dell’idea comunicativa che sta alla base del progetto di comunicazione. La comunicazione digitale è il linguaggio scritto, un insieme di simboli condivisi per tipo di lingua. Avere un sito in più lingue aumenta la possibilità comunicativa (poi bisogna essere in grado di sostenere le comunicazioni nelle lingue proposte, per essere coerenti).
5. La comunicazione può essere simmetrica o complementare. Secondo il ruolo che si esercita, la comunicazione web sarà simmetrica o complementare. Quella sul social network è prevalentemente simmetrica, nelle relazioni professionali è complementare.

E così eccomi sul WEB! Ho cercato di trasferire in modo coerente ciò che faccio nel mondo reale e il mio pensiero, il mio “cogito ergo sum”. Così, come la vita reale ci offre ogni giorno una possibilità di apprendimento e di miglioramento, anche il web mi darà modo di perfezionare nel tempo l’efficacia della mia comunicazione. Per fortuna posso contare sui miei partner esperti in comunicazione virtuale! Se intendi seguire la mia comunicazione puoi iscriverti al mio blog, dove puoi trovare articoli, interviste e informazioni sugli argomenti della mia professione che ha equamente a cuore la persona e il suo benessere e l’impresa e il suo benessere.

Tag:,

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *